@Abruzzo24Ore intervisterà Di Pietro sul mio Twitter blocco da parte di @idvstaff

Abruzzo24Ore-Intervista-DiPietro.jpg

@Abruzzo24Ore è un quotidiano online di informazione iper locale che si è interessato fin da subito alle domande che ho rivolto nel luglio scorso a Di Pietro, Pedica, De Magistris, Alfano via e-mail, sui criteri di candidatura all’interno dell’Italia Dei Valori, prendendo come spunto il caso di Federica Gagliardi. Le relative non risposte, il blocco che @idvstaff (account verificato di Antonio Di Pietro su Twitter) ha imposto nei miei confronti per aver preteso chiarimenti articolati e precisi sulla questione, lo screditamento tentato dallo staff di IDV nei miei confronti definendomi “spammer”, sono ormai storia. Trovate la cronaca fra i post di questo blog.

Sabato a L’Aquila si terrà una manifestazione con la quale gli aquilani vogliono ricordare all’Italia che il loro dramma esiste e si aggrava di giorno in giorno. E’ stato messo in un cassetto dalla politica, quasi nascosto dai media mainstream, inesorabili nel ridefinire l’agenda secondo nuove priorità, ma è vera sofferenza quotidiana per migliaia di cittadini che necessitano di essere ascoltati, sostenuti, e ai quali va garantito il pieno rispetto dei loro diritti.

Il diritto di essere ascoltati e ricevere delle risposte, vere risposte, è forse il padre di tutti i diritti democratici. La politica non dovrebbe marciare su binari indipendenti, ma ascoltare quotidianamente i problemi, le esigenze, i dubbi dei cittadini che è chiamata a rappresentare. Dunque fornire soluzioni, interventi, dove questo è impossibile quanto meno solidarietà e conforto. Tutto questo oggi è semplificato dalle nuove tecnologie, che potrebbero riavvicinare i cittadini alla politica, la politica ai cittadini. Troppo spesso non è così.

Quella degli aquilani è una protesta che merita tutta la visibilità possibile. Il mio blocco, le mie domande, che hanno pur sempre alimentato il dibattito sulla comunicazione politica in rete, scompaiono se confrontate con la sofferenza e le ingiustizie delle quali sono vittime migliaia di persone. Per questo sono rimasto colpito dallo spazio che un quotidiano come @Abruzzo24Ore ha deciso di concedere al mio caso nel corso dell’intervista a Antonio Di Pietro. Ho afferrato il concetto che modestamente lega le nostre storie: il diritto a essere ascoltati e ricevere delle risposte.

Ecco dunque la domanda che posso suggerire a proposito:

Da mesi sul social network Twitter e su vari blog, si parla del caso di un cittadino (tale Marco Esposito, in arte @MarcoMenu) bloccato, etichettato come disturbatore e poi ignorato dal vostro staff per aver chiesto chiarimenti sui criteri di candidatura all’interno dell’Italia Dei Valori. IDV utilizza la rete per interagire con i cittadini, o ha semplicemente delegato a qualche società di marketing (tale Casaleggio) la gestione della propria immagine tramite una propaganda 2.0?

Se risponde: “noi interagiamo sempre, nel limite del possibile…” come è lecito aspettarsi, si potrebbe ricordare l’utilizzo estremamente autoreferenziale che IDV (ma in generale quasi tutti i politici) fanno della rete e dei social network. Una valanga di link e commenti senza mai una risposta alle migliaia di domande dei cittadini. Questa è propaganda, non dialogo. Ogni non risposta è un piccolo bavaglio.

Lascio aperti i commenti ad altre domande, magari più efficaci della mia.

@Abruzzo24Ore intervisterà Di Pietro sul mio Twitter blocco da parte di @idvstaffultima modifica: 2010-11-19T20:03:00+00:00da menu.maluentu
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “@Abruzzo24Ore intervisterà Di Pietro sul mio Twitter blocco da parte di @idvstaff

Lascia un commento